Diamo voce alla murgia.

L’ombra del nibbio

L’ombra del nibbio

di Vasco Marisa

Pagine: 160

Anno di stampa: 2015

Isbn: 978-88-6653-074-9

Prezzo: € 15.00

Loading Updating cart...

Guglielmo, un giovane avvocato praticante presso lo studio legale del noto penalista Larosa, è alle prese con uno strano testamento il cui sconosciuto beneficiario è stato coinvolto decenni addietro in un oscuro omicidio. È il 1939. Al tempo in cui il duce chiede incessantemente al popolo, già provato dalla miseria, di credere, obbedire e combattere, Giacomo, Giovanni, Michele, Mimì e Vincenzo sono cinque amici per la pelle, sempre insieme a lavorare, pascolare le pecore, bere un bicchiere di vino in osteria, immaginare un futuro diverso. Giovanni però si è iscritto al Partito Fascista e in cambio di denaro fa la spia riferendo i nomi della povera gente che la pensa diversamente dal duce e dalle sue idee estremiste e che viene quindi catturata e fucilata. Ma i suoi amici non possono tollerare un torto così grave decidendo così di farsi giustizia da soli.

Marisa Vasco, dopo Missa Est, torna con un nuovo e intrigante noir dove riesce ancora a mescolare sapientemente i particolari di una storia vera, reperita in archivio, con le vicende della Storia nazionale durante la guerra e nel dopoguerra. In L'ombra del nibbio, la Vasco penetra sapientemente le menti dei suoi personaggi, raccontando i drammi personali e universali di un'umanità che la Storia ha reso vittima di un sistema malato fatto di soprusi e inganni ma che lotta per la sopravvivenza e per la propria e altrui libertà.

comments powered by Disqus
Contorni cupi che si agitavano fra gli alberi e le pietre, come anime erranti in cerca di conforto. Intorno il silenzio fu rotto dal richiamo stridulo di un nibbio. Le ali eleganti si stagliarono nitide nella penombra contro la luce della luna. levarono lo sguardo verso il meraviglioso rapace, spaventati dall'improvviso stridìo. Planava senza sforzo volteggiando nell'aria. Bolava, maestoso, solcando il cielo, sfidando inquieto la notte. Scrutava attento cercando una preda nell'eterna lotta fra il bene e il male.