Diamo voce alla murgia.

Pudore

Pudore

di Loprieno Vito Antonio

Pagine: 256

Anno di stampa: 2015

Isbn: 9788866530756

Prezzo: € 14.00

Loading Updating cart...
Dalla Belle Époque agli orrori del nazismo, attraversando gli anni terrificanti della Grande Guerra, in un paese del Sud Italia.
Rosa è testimone consapevole della stupidità umana, figlia di una guerra insensata e senza pietà, ma possiede al tempo stesso un’ostinata volontà, come donna, di emanciparsi, per assumere nella società “degli uomini” un ruolo fondamentale di moglie, madre, lavoratrice, amante. Non è una eroina ma una donna che ama la bellezza e l’arte in ogni sua forma, nonostante il male che alberga oscuro nell’animo umano.
Pudore racconta una ardente storia d’amore, nata nell’incantevole Parigi d’inizio secolo, che determinerà la fine burrascosa di un matrimonio, vissuto  come dovere familiare, consumato tra le mura di casa nell’apatia, bruciato in paese per colpa di bieche lotte politiche di provincia.
Rosa si ritroverà da sola contro pregiudizi di ogni sorta, in tempi in cui i contadini del Sud partono, senza sapere il perché, a combattere una guerra come mai l’umanità aveva visto prima.
E in quella tragedia che coinvolge, suo malgrado, tutto il Paese, Rosa ritrova la voglia di vivere, di fare qualcosa per gli altri, di rivendicare una libertà per sé e per tutte le donne, di provare a ridisegnare il futuro, suo e della bambina che le è stata affidata.
Vito Antonio Loprieno, alle prese nuovamente con la sua irrefrenabile passione per la Storia con la S maiuscola, ci presenta questa volta il racconto delicato e travolgente di un amore illegittimo eppure intenso, in un’epoca nella quale i sentimenti sono messi al bando anche quando sono veri.
comments powered by Disqus
Le guerre vanno combattute, Rosa, anche contro la propria volontà. Io l’ho fatto. Tu hai combattuto? O ti sei arresa? Si può sbagliare nella vita, ma non si può fuggire per sempre.