Diamo voce alla murgia.

Le fanciulle di Auschwitz

Le fanciulle di Auschwitz

Pagine: 0

Anno di stampa:

Isbn:

Prezzo: € 15.00

Loading Updating cart...

Federico Pirro scrive: Almeno una volta nella vita ci si dovrebbe incamminare e immergere nei luoghi della SHOAH. Farlo è sentirsi più vicini alle tante vittime innocenti e ai pochi sopravvissuti. Ma è anche un gesto di rispetto verso se stessi, offrendo al nostro essere l’opportunità di sentire tutta intera quell’immane tragedia e offrire l’unica riparazione possibile: la Memoria.
Federico Pirro ha fatto un viaggio ad Auschwitz perché Auschwitz è una tappa della vita, un pellegrinaggio da offrire a se stessi, alle generazioni che verranno. E in quei luoghi lui si è fermato e ha pianto. Quelle lacrime si son fatte parole con la spontaneità delle emozioni incontenibili... Fra quelle testimonianze di morte, simbolo di una umanità travolta e cancellata dall’odio, le tante fanciulle per sempre tutte giovani e belle divenute ceneri e fumo.

Federico Pirro, laureato in giurisprudenza, giornalista professionista, ha lavorato dal 1965 al 1979 per «La Gazzetta del Mezzogiorno» e dal 1979 per la Rai, presso la sede di Bari.
Ha scritto e pubblicato numerosi libri, in particolare di natura saggistica, tra cui: Vilipendio di cadavere. La Dc barese nei giorni del dopo Moro (Edizioni dal Sud, 1981); Quali mani per la città
(Edizioni Laterza, 1989); Informare o dire la verità (Edizioni Laterza, 2000); Il generale Bellomo. Liberò Bari dai tedeschi, fu fucilato dagli inglesi (Palomar 2004); La fame violenta. Il linciaggio
delle sorelle Porro (Palomar 2005); Bari brucia. Trent’anni di nera culminati nel rogo del Petruzzelli (Besa 2008); Fra le Ombre di Auschwitz (Adda editore, 2011).

comments powered by Disqus