Diamo voce alla murgia.

CANIO MUSACCHIO. La passione e il coraggio

CANIO MUSACCHIO. La passione e il coraggio

di Petrosino Marisa

Pagine: 0

Anno di stampa:

Isbn:

Prezzo: € 5.00

Loading Updating cart...

Canio Musacchio cent’anni dopo la sua morte. Il racconto di una storia straordinaria, in cui la passione e il coraggio di un uomo sono stati in grado di invertire le sorti di tanta gente. Una storia fatta di sacrifici, di privazioni, di un protagonismo nato dal basso, dalle spelonche e dai tuguri in cui vivevano ammassate centinaia di persone alla stregua di bestie. Una storia di un uomo che ha trasformato la miseria in speranza, proiettando il popolo di Puglia e di Lucania verso un mondo più equo e solidale. La vita di Musacchio è un percorso di cittadinanza attiva, di uomini e donne che sono usciti dai meandri dell’ignoranza per creare, attraverso le lotte e il sacrificio, una maggiore consapevolezza di se stessi, un mondo nuovo, che è il nostro mondo. La CGIL vuole consegnare questo testo ai giovani affinché sappiano da dove veniamo e costruiscano con passione e coraggio la strada verso un futuro fatto di lavoro, dignità, legalità, onestà.

Salvatore Albano (Gravina in Puglia, 1979) è laureato con lode presso la Facoltà di Lettere Moderne dell’Università degli Studi di Bari. Successivamente si è perfezionato in “Comunicazione e Pubbliche Relazioni” e si è specializzato in comunicazione con un master in “Comunicazioni e Produzioni Radiotelevisive” presso l’ateneo barese. Dal 2003 collabora con diverse redazioni giornalistiche locali, tra cui “Il Grillo Parlante”, “Quadrifoglio”, “GravinaNews” e attualmente per il mensile “Contesto”. Nel febbraio 2008 ha pubblicato Pane Amaro. Racconti, storie, cronache di un sindacato dal 1891 ad oggi edito da Il Grillo Editore. Tra il 2007 e il 2008 ha scritto e collaborato alla redazione di alcune commedie teatrali in vernacolo e opere rappresentate in italiano tra cui Una rosa nel deserto e La Sabbia e la Roccia (co-autore Renato Gonsalvo). Nel 2008 e nel 2009 si è aggiudicato il terzo e il secondo posto al concorso letterario nazionale “Dare vita agli anni” promosso dal Comune e dall’Auser di Forlì con i racconti Libertà nostra e Il giorno dopo. Dal 2005 collabora con la CGIL di Gravina.

comments powered by Disqus