Diamo voce alla murgia.

Solleva la schiena curva

Solleva la schiena curva

Lotte contadine, sfide culturali e classe dirigente in una comunità del Sud 1945-1995

di Petrara Onofrio

Pagine: 254

Anno di stampa: 2005

Isbn: 978-88-89651-01-8

Prezzo: € 12.00

Loading Updating cart...

Una comunità di periferia nel sud, di un sud nel sud, nella Murgia, condannata dalle classi dominanti a sopravvivere ai margini dello sviluppo convulso e caotico della costa. Un popolo in lotta per l’emancipazione, la democrazia, la pace. Dagli anni ’45 al ’95 una galleria di personaggi, uomini in carne e ossa, fra i maggiori protagonisti della vita politica della Murgia, impegnati nella costruzione di un progetto di sviluppo alternativo, per un’area più vasta e articolata della realtà pugliese e meridionale. La memoria, gli atti ingialliti di archivio, le testimonianze per raccontare le vicende in un quadro ricco e vitale convivono con idealità, passioni, rivalità politiche e sensibilità culturali diverse, facendo emergere la dignità e il profondo senso civico della lotta politica di quegl’anni. Quella storia non fu solo di coraggio epico, di immersione profonda nei bisogni, nella sofferenza, nella forzata emarginazione delle classi lavoratrici, ma fu anche di intelligenza organizzatrice, di invenzione politica, di competenza tecnica.

Onofrio Petrara  nato nel 1933 a Gravina, in provincia di Bari, è stato Sindaco del Comune di Gravina in Puglia per tre mandati consecutivi. Ingegnere e docente di tecnologia meccanica negli Istituti Tecnici Statali. Iscritto al Pci dal 1953, ha ricoperto a Gravina e nella Federazione di Bari compiti politici nella segreteria, nella direzione e nel comitato federale. Attualmente è iscritto al Partito Democratico. Eletto, nelle liste del Pci, Senatore della Repubblica per due legislature, ha fatto parte delle Commissioni permanenti dell’Industria, ricoprendo la carica di Segretario, e del Territorio, Ambiente, Beni Ambientali. È stato componente della Commissione di controllo sugli interventi nel Mezzogiorno e della Commissione d’Inchiesta terremoti in Basilicata e Campania.

Enzo Marchetti (1930), ha insegnato Filosofia e Storia nei licei. Ha pubblicato – assieme ad alcuni scritti sulla Fiaba – Spazio e tempo nell’ecologia dell’io nel volume collettaneo La madre il gioco e la terra (Laterza) e Dora il drago (Schena). Al terzo posto nel Premio “Notarianni”, ha inoltre pubblicato un saggio per il «Manifesto» dal titolo L’uomo che dava la caccia al mammouth ed infine, nel 2004, Il lato oscuro dell’acqua nella Tempesta. Giorgione e Freud (Palomar).

comments powered by Disqus